Grouchomicon, il libro maledetto delle risate

Continua questa serie di post sulle mie letture con il primo dei regali di natale che ho finito, ovvero il Grouchomicon, il libro maledetto delle risate, una simpatica raccolta di storie tutte incentrate su Groucho, il famoso assistente dell’indagatore dell’incubo Dylan Dog.

Più che un volume, qui si parla proprio di un oggetto da collezione, infatti il Grouchomicon si presenta come una scatola dove all’interno sono racchiusi 12 storie sul baffone (+1 storia speciale) e fatte da diversi artisti che, a modo loro, hanno rivisto la figura del folle assistente.

A prima vista, un oggetto da non farsi scappare per chi è appassionato di Dylan Dog, che tuttavia, una volta finito, devo ammettere che non sempre è stato all’altezza delle mie aspettative, ma fatemi spiegare.

Grouchomicon, tra risate e…mah!

Non fraintendetemi, sono molto contento di avere tra la mia misera collezione di Dylan Dog, anche questo volume su Groucho, tuttavia, una volta iniziata la lettura delle 12 storie, mi ero fatto un idea che si è poi rivelata fasulla per quasi tutta la raccolta.

Tralasciando il fatto che mi aspettavo di trovarci solo storie inedite, per poi scoprire che alcune di queste invece, sono state riprese nei Color Fest dedicati a Groucho, la mia idea era quella di trovarmi 12 storie in cui il personaggio veniva reinterpretato da diversi autori, ma purtroppo, cosi non è stato.

Alcune storie sono decisamente sopra le righe, fatte da mani decisamente creative e piene di sorprese, come ad esempio quella di Enoch o quella di Zerocalcare per intenderci, che hanno preso il personaggio e trasformato in qualcosa di diverso o in qualcosa di folle.
Ma altre non hanno fatto altro che farne una brutta copia dello stesso assistente, aumentandone il no sense e rendendo poco attraenti le storie, che risultavano essere una cozzaglia di freddure senza troppo filo logico.

Ma so di essere io ad essere volutamente rompipalle su queste cose, quindi forse, mi aspettavo troppo da questa raccolta bonelliana.

Tu l’hai letto il Grouchomicon?
Cosa ne pensi?

Acquista il Grouchomicon su Amazon

Grouchomicon su GoodReads

Il Grouchomicon è stato un ottimo regalo per un appassionato del mondo di Dylan Dog come il sottoscritto.
12 storie (+1) sulla spalla di Dylan, ovvero Groucho, l’instancabile assistente, compagno di avventure ed amico dell’indagatore dell’incubo.

Molti sono i nomi illustri di questa raccolta di storie, che hanno fatto proprio il personaggio di Groucho e l’hanno adattato a storie diverse da quelle in cui siamo abituati a vederlo.
Ma purtroppo è proprio nelle storie che, talvolta, questo maledetto libro delle risate cade in fallo.

Non tutti i disegnatori hanno preso Groucho per plasmarlo all’interno del proprio piccolo spillato, molti si sono limitati ad accostarlo a storie forzatamente no sense e non sempre capaci di far ridere, rendendo di fatto la raccolto un pochino altalenante.

Altre invece, come ad esempio la storia all’interno dello spillato 10 che riporta Groucho nelle vesti di Conan il barbaro, sono un vulcano di stile e fantasia che vi faranno vedere il personaggio sotto un altra prospettiva e capace di farvi ridere di gusto, ma soprattutto non sapranno di un già visto abbastanza noioso.

Piccola nota dolente di fine “opinione”: mi è dispiaciuto un pochino che molte delle storie riprese all’interno di questa raccolta siano le stesse ripubblicate negli speciali del color fest di Dylan “Groucho primo” e “Groucho Secondo” e che quindi, di fatto, le avevo già lette.

Peccato.

Seguimi su GoodReads.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.