Dylan Dog Oldboy 4

Lo speciale di Natale di Dylan Dog (in questo caso specifico, il Dylan Dog Oldboy 4) mi intriga sempre, ogni anno, ed anche se mi riprometto sempre di non comprarlo, va a finire che torna a casa con me dopo il mio giro in edicola.

Saranno le copertine con la neve e con il cappello rosso tipico del babbo più famoso del mondo, saranno le feste che mi invogliano a farmi un regalo in più, sarà che sono pur sempre un fan di questa ragazzone squattrinato, ma non riesco a farne a meno.

Quello che talvolta mi stupisce in Dylan, è la presenza di storie belle all’interno di questi speciali.
Non capita sempre, anzi.
Come siamo oramai abituati da anni a questa parte, la serialità di Dylan è sempre più altalenante, tra storie davvero memorabili a storie che, una volta lette, non vogliamo nemmeno ricordare.

Questo Dylan Dog Oldboy 4 è una via di mezzo accettabile secondo me, una delle storie l’ho trovata davvero ben fatta e mi è piaciuta molto, davvero in tema con il natale, l’altra davvero mediocre.
Avrei preferito di gran lunga un allungamento della prima su tutte le pagine di questo OldBoy.

Ma chi sono io per dire cosa sia giusto o meno nel mondo di Dylan?
E voi cosa ne pensate di questo Dylan Dog Oldboy 4?

Potete acquistare Dylan Dog Oldboy 4 su Amazon, per supportare il blog!

Dylan Dog Oldboy 4 su Goodreads

Old Boy intrigante ma solo per metà inerente al periodo natalizio…purtroppo. La prima storia, “il Natale Infinito”, salva a mio avviso questo volume da un voto abbastanza basso.

La storia ci catapulta in un universo parallelo, e lo fa riprendendo un classico del cinema come Jumanji. Da lì in poi avremo a che fare con un universo distorto e fuori dal comune e il nostro Dylan dovrà salvare il mondo dalla minaccia di una vigilia perenne.

La seconda storia invece, “Per pagare e per morire” ci fà immergere in una storia al limite del reale, con personaggi molto stereotipati, molta magia e talvolta troppe scene già viste o abbastanza palesi.

Peccato, personalmente avrei preferito un altra storia sul natale o, in alternativa, un allungamento della prima storia per sottolineare alcuni punti di quel universo distopico natalizio nel quale ci immerge.

Tumpai su Goodreads!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.